Chosen Time tiene una lezione sul posizionamento strategico

Il corso di ‘International Innovation Management’ della Business School Svizzera HEIG-VD ospita il nostro punto di vista sulla strategia marketing.

Abbiamo accettato molto volentieri l’invito a tenere una lezione al corso di ‘International Innovation Management’ della Business School Svizzera HEIG-VD di Yverdon-les-Bain. E’ stata una bella occasione per ritrovare anche in questo nuovo anno accademico quel gruppo di lavoro con cui abbiamo condiviso l’intero corso appena passato 2014-2015.

Lo scorso anno abbiamo affrontato i problemi concreti di una start-up (NB: la nostra filiale Svizzera BENTI sa. è stata addirittura oggetto del case study annuale). Stavolta il tema che ci è stato chiesto di approfondire è stato in particolare quello del ‘posizionamento strategico’ di un prodotto, di un brand o di un’azienda. E’ un tema che appassiona noi tutti, ma che è stato oggetto di particolari attenzioni da parte del nostro CEO Marco De Dominicis che da anni studia e lavora sull’argomento.


Il tema che ci è stato chiesto di approfondire è stato in particolare quello del ‘posizionamento strategico’ di un prodotto, di un brand o di un’azienda.


La platea era quella del corso di ‘International Innovation management’, un corso di specializzazione a posti limitatissimi al quale hanno accesso solo alcuni studenti delle facoltà di Ingegneria e di Business della HEIG-VD. E’ un corso di approfondimento particolarmente apprezzato dagli studenti, non solo per la capacità del prof. Pallotta (titolare della cattedra) di affrontare argomenti complessi in modo sempre stimolante, ma anche perché alla fine del corso ai fortunati studenti è addirittura offerto un viaggio studio a San Francisco, mecca contemporanea dell’innovazione, durante il quale hanno occasione di verificare sul campo quanto imparato durante lo studio.

La lezione che è stata affidata al nostro CEO è stata una impegnativa sessione di lavoro di 3 ore durante le quali si è prima esplorato il tema attraverso slide e video, poi si è dato ampio spazio al dialogo e a delle esercitazioni concrete.

La tesi della lezione era sostanzialmente che il posizionamento per un’azienda “non è soltanto il luogo che essa occupa sul mercato, ma anche lo spazio che rappresenta all’interno della ‘mente’ dei suoi clienti”. Ovvero: il modo in cui i clienti si ricordano di un’azienda, di un brand, di un prodotto deriva soprattutto da ciò che il prodotto rappresenta per loro, in termini di valori ed esperienze.

La capacità di occupare in modo fermo e positivo questo ‘spazio mentale’ è una delle chiavi del successo di molte grandi aziende.


Il tema del posizionamento è un tema di primaria importanza nella strategia complessiva di un’azienda.

Durante la discussione sono state approfondite anche le tesi di alcuni libri molto noti nella storia del marketing e della psicologia del consumo, tra cui ‘The Psychology of Influence’ di Cialdini, ‘Positioning’ di Ries e Trout, e soprattutto lo straordinario ‘Thinking Fast and Slow’ (trad. ita. ‘Pensieri lenti e veloci’, Mondadori) del premio Nobel Daniel Kahneman che ha fatto da filo conduttore all’intera discussione.

Il tema del posizionamento è – a nostro avviso – un tema di primaria importanza nella strategia complessiva di un’azienda: quello che il prodotto o la marca rappresenta per gli utenti e quali valori le attribuiscono, sono la chiave di volta non solo per il marketing e la comunicazione ma anche per il successo dell’intera azienda.

Una bella esperienza, fatta in un ambiente stimolante in cui professori e studenti collaborano fattivamente per approfondire i temi nel migliore dei modi, senza mai dimenticare la dimensione concreta e l’applicazione pratica di quanto imparano.

-Lezione su ’Positioning Is A Business Tool’ tenuta da Marco De Dominicis il 26/10/2015, presso il corso di ‘International Innovation Management’ della HEIG-VD.

PUBBLICATO DA TIME AGENCY